Spiegazione di quello che sta succedendo nel Medio Oriente.

 

 nota di Aubrey Bailey

traduzione l.m.

Non vi è chiaro quello che sta succedendo nel MedioOriente? Adesso ve lo spiego.

Siamo alleati del Governo Irakeno nella lotta contro lo Stato Islamico. Non ci piace lo Stato Islamico che però è sostenuto dall’Arabia Saudita che è nostra alleata Non ci piace il Presidente Assad in Siria siamo alleati nella guerra contro di lui Ma non con lo stato Islamico che come noi combatte contro di lui. Non i piacciono gli Hezbollah che combattono contro Assad insieme all’Iran. Non ci piace l’Iran, ma l’Iran sostiene l’Iraq nella guerra contro lo Stato Islamico. Come noi. È così che qualcuno dei nostri amici è alleato con i nostri nemici E qualcuno dei nostri nemici è alleato con i nostri amici. Qualcuno dei nostri nemici combatte contro altri nostri nemici che noi vogliamo che vengano sconfitti, ma non vogliamo che vincano i nostri nemici, che combattono contro i nostri nemici. Se quelli che noi vogliamo sconfiggere vengono sconfitti potrebbero essere sostituiti da qualcuno che ci piace ancora meno. E tutto questo è cominciato quando abbiamo invaso un paese per scacciarne terroristi  che non c’erano fino a quando non siamo andati là per scacciarli.

È tutto chiaro adesso?

Aubrey Bailey

 

Per la verità tutto questo ci consente di fabbricare armi che vendiamo ai nostri amici che loro poi vendono ai loro alleati che sono nostri nemici. Sempre per l’obbiettività non solo uccidiamo i loro ragazzi, ma uccidiamo anche i nostri ragazzi. Naturalmente la maggior parte dei nostri ragazzi sono neri o bianchi proletari nazionalisti. Una cosa che va bene per la selezione del DNA.

Tutto questo lo facciamo una volta ogni dieci anni. È il nostro modo di provare che siamo civilizzati. John Harman.

 

Per chiudere

Manca dal quadretto la situazione di Curdi, della Turchia, dello Yemen, del Qatar. I Curdi che noi bombardiamo per far piacere a Erdogan mentre loro combattono come noi contro lo Stato Islamico nostro nemico e contro la Turchia nostra alleata. Ci sarebbe poi ancora da raccontare la situazione in Palestina, Israele, Giordania, Libano, Egitto, Libia, Tunisia e Marocco e da poco si aggiunge la Bulgaria ai margini orientali dell’Europa ‘unita’. E  bisognerebbe capire esattamente cosa fanno gli Hezbollah in Siria, in Libano in Palestina e nello Yemen con le tribu ribelli Houthi che combattono contro il governo dello Yemen e contro l’Arabia Saudita sostenuti dall’Iran di Khamanei e dagli Hezbollah.

Israele nel complesso panorama è l’unico Stato con una politica chiara e inequivoca: solo contro tutti gli Arabi vicini e lontani Sciiti o Sunni che siano, Egiziani, Iraniani, Irakeni, Palestinesi, Sauditi, Qatariani, Hezbollah…or whatever else. La caratteristica di Israele è che tratta con gli arabi con la stessa loro cultura, ma in modo molto più cinico, radicale, spietato, occhio per occhio, dente per dente. Israele se minacciata userà le sue bombe in modo preventivo. Lo sanno gli arabi e lo sanno gli Stati Uniti.

Tutto il quadro contraddittorio e oscuro è il risultato della strategia giorno per giorno della politica estera degli Stati Uniti da 30 anni a questa parte (dimenticando quella del giorno prima e senza pensare a quella del giorno dopo). Strategia da dissociati mentali sotto ricatto alla quale l’Europa si adegua da sempre in silenzio mogherinico. (l.matteoli)

 

Informazioni su matteolilorenzo

Architetto, Professore in Pensione (Politecnico di Torino, Tecnologia dell'Architettura), esperto in climatologia urbana ed edilizia, energia/ambiente/economia. Vivo in Australia dal 1993
Questa voce è stata pubblicata in Senza categoria. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...