COLPO DI MANO !!

 

thb.aspx

Qualunque iniziativa, legge, progetto può essere portato a termine solo se le condizioni finanziarie del Paese sono sotto controllo. Se ci sono i soldi per farlo.

Nessun progetto o legge, per quanto buona e apprezzabile socialmente, potrà mai essere applicata e raggiungere gli obbiettivi senza uno Stato capace di sostenerne i costi.

Distruggere la credibilità dell’Italia sui mercati finanziari con atteggiamenti e proposte insostenibili vuol dire mettere a rischio la possibilità di accedere ai mercati finanziari. Senza credibilità non si possono fare riforme, nemmeno le più giuste.

Se non possiamo vendere i titoli italiani sui mercati finanziari non solo non si potranno realizzare i progetti (i.e. Salario di Cittadinanza) ma non si potranno nemmeno pagare gli stipendi del personale civile dello Stato e le altre spese correnti.

Sarebbe la bancarotta del Paese.

Le dichiarazioni dei vicepremier Salvini e Dimaio come reazione alle bocciature al DEF della Banca d’Italia, della Commissione Parlamentare Bilancio, dell’Ecofin, della Banca Mondiale e del FMI: andremo avanti, chi si ferma è perduto, non molleremo, non si arretra di un millimetro, vanno interpretate come dichiarazioni di rottura nei confronti delle regole che questo Paese ha sottoscritto con l’Europa e delle regole sulle quali si basano le convenzioni finanziarie internazionali.  La conseguenza sarà il declassamento da parte delle agenzie di rating e l’impossibilità di accedere ai mercati finanziari. Questo potrebbe succedere nel giro di poche settimane. Non si tratta di terrorismo finanziario: sono fatti. E andrebbero spiegati al Paese e ai milioni di elettori della Lega e del M5S.

È impossibile che Salvini e Dimaio non sappiamo e non si rendano conto di questo importante dettaglio che è davanti agli occhi di tutti. Quindi se ne deduce che vogliono lo scontro.

Sarebbe interessante sapere come intendono risolvere il problema. Dove troveranno i soldi per attuare i loro programmi e per far funzionare il Paese?

Se pensano di dimettersi e chiedere nuove elezioni per essere eletti dalla loro travolgente maggioranza per uscire poi dall’Euro e dall’Europa, vogliono lanciare l’Italia in una avventura catastrofica, ma è probabile che Mattarella non consenta e nomini un Governo di Salute Pubblica. Tensioni, disordini, incertezza.

Complotto: c’è un complotto in corso, una manovra segreta per sovvertire l’ordine pubblico e impadronirsi del potere attraverso un colpo di mano.

Lo stanno facendo Salvini, Dimaio e Savona.

(lorenzo matteoli)

Informazioni su matteolilorenzo

Architetto, Professore in Pensione (Politecnico di Torino, Tecnologia dell'Architettura), esperto in climatologia urbana ed edilizia, energia/ambiente/economia. Vivo in Australia dal 1993
Questa voce è stata pubblicata in Senza categoria. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...