“OTTO MILIONI DI BAIONETTE!”

Baionette

 

Per quale motivo le agenzie di rating, i ministri delle finanze  europei, Mario Draghi, gli investitori internazionali dovrebbero fidarsi di Salvini e di Dimaio? Nessuno. Oppure c’è un segreto che non conosciamo.
I due vice-viceprimiministri sistematicamente dediti alla bugi-uola, alla falsificazione spicciola, al pasticcetto di contraddizioni incrociate, con la cultura centro-europea hanno la credibilità di un venditore di auto usate ubriaco. Come possono pensare di vendere un piano da 40 miliardi di euro dei quali 27 a debito?…ai tedeschi???…agli olandesi????

Gli unici che si potrebbero fidare dei due vice primi ministri italiani sono i mercati…ma a caro prezzo perché compreranno i nostri titoli a breve solo in cambio di ricchissimi interessi.

Tutti gli altri non hanno alcun motivo per fidarsi e lo stesso Paolo Savona, che oggi ha cominciato a sentire odore di topo morto, ha avviato la sterzata dicendo che se lo spread va fuori controllo si dovrà cambiare la manovra e il DEF. È stato immediatamente silenziato da un Salvini irritato e da un Dimaio infuriato: quindi il genio della finanza che aveva istigato il DEF e umiliato Tria sta mangiando lo stesso sale che aveva fatto mangiare al collega Tria….poi verrà anche lui “messo a posto” dai due caudillos.
La sua uscita è però interessante perché denuncia la ingenua presunzione del sofisticato genio della finanza: credeva che bastasse proporre il DEF provocatorio per vedere crollare la severità della struttura macroeconomica dell’Europa. L’Europa non mollerà e Salvini e Dimaio andranno a sbattere e con loro l’Italia che si vedrà esposta a un enorme pericolo. Quale sarà il Piano B dopo che avranno sbattuto contro il muro Europeo (e italiano)? Dimissioni e richiesta di nuove elezioni, che ritengono di vincere a mani salve e di andare di nuovo al governo, quindi uscita dall’Euro e dall’Europa. Se non succede qualcosa che li elimini prima. C’è sempre la possibilità che Mattarella metta al potere un governo di salute pubblica…

Salvini ha elaborato una interessante teoria: siccome tutti sono contro (guarda caso… ha detto), Commissione Bilancio, Sindacati, Banca d’Italia, BCE, Ecofin, Junker, Confindustria, Borsa, ABI, La Repubblica, …si conferma la teoria del complotto. Infatti, dice Salvini, solo  un complotto avrebbe potuto organizzare questa unanime coralità.

Questa è una interessante teoria perché potrebbe servire a spiegare molte cose fino ad oggi rimaste oscure, esempi:
“Guarda caso tutti dicono che l’atac Romana è una frana; è un complotto! L’atac è perfetta!”
“Guarda caso tutti dicono che Mattarella è un bravo presidente” è un complotto! Mattarella è un babbeo!”
“Guarda caso tutti dicono che La Lega è un gran partito! è un complotto! ….!”

È chiaro che Salvini soffre di una sindrome speciale: tutti quelli che non sono d’accordo con lui fanno parte di un bieco complotto di pezzi di merda, burocrati che remano contro, ragionieri ignoranti di politica: EU, Junker, Commissione Bilancio, Banca Italia, Fitch, Paolo Savona, Sindacati Italiani, Banca Centrale Europea, Mario Draghi, Ecofin, World Bank, Fondo Monetario Internazionale, Christine Lagarde, Tria, Padoan, Fubini…etc. etc.
Non gli passa per la testa che le sue dichiarazioni smargiasse (me ne frego, lo spread lo mangio a colazione, io sono stato eletto loro no, chi si ferma è perduto, non molleremo  …) e le sue proposte  finanziarie insostenibili sono quelle che distruggono la sua credibilità e quella del suo governo e che la credibilitàè l’unica cosa che qualifica un governo.Senza credibilità un governo di un paese con 2300 miliardi di debito pubblico per i mercati finanziari è un gatto morto. Questa è una realtà che non si può ovviare con le battute da bulletto di periferia con le stellette di una divisa che non gli appartiene.

Non sei credibile Salvini!non servono le stellette imprestate farlocche! o, quantomeno, sei credibile solo a Borghi e ai tuoi 8 milioni di follower che si bevono tutte le cazzate come se fossero verità rivelata e sono solo palle. Una monumentale circonvenzione di 8 milioni di ingenui fedeli! Continua a vivere nel bubbone di servili adulatori e ignora la realtà delle cose, quando alla fine andrai a sbattere e provocherai la bancarotta del Paese anche i follower spariranno e ti troverai solo con Borghi a dirci che la colpa è del “complotto.” Quello he hai strutturato tu con le tue battute da bar sport e la camicia della marina che non ti appartiene.

Anche Salvini però in fondo alle mutande qualche dubbio lo ha: ha detto che 60 milioni di Italiani sono con lui e daranno una mano al governo comprando i BTP che nessuno vuole. Ricorda qualcosa di già sentito…il famoso “bagnasciuga e gli otto milioni di baionette”…) Dice Salvini ogni famiglia deve comprare 3000 Euro di BTP così si blocca la speculazione. Non ha capito niente: così si arricchisce la speculazione che ha bisogno di compratori ingenui da spiumare, più alta la quotazione dei titoli venduti corti, più grasso il margine quando li comprerai svalutati.

Bisogna fare attenzione a questa idea, perché per ora è passata come una proposta volontaria (magari con qualche incentivo fiscale per i generosi investitori  coatti), ma potrebbe maturare e diventare una proposta meno liberale, più obbligatoria o trasformarsi in una bella legge di tasse sui patrimoni…o peggio con un esproprio forzato dei risparmi privati italiani. Anche su questo versante bisogna stare attenti:  Salvini & C continuano a vantare il grande patrimonio del risparmio degli Italiani…che ci stiano pensando? Perché lasciare tutti quei soldi nelle tasche degli italiani quando la Patria ne ha disperato bisogno?

Intanto gli Italiani cominciano ad andare in banca a ritirare gli Euro faticosamente guadagnati…meglio il materasso!

Oro alla Patria! Ci aveva già pensato il predecessore. È interessante la continua rievocazione di parole già dette …

In questa melma si aspetta il testo completo della Manovra: Dimaio ha detto che ci saranno un sacco di cose (le scoprirete!) lasciandoci pregustare  la sorpresa. Ma prima verranno i giudizi delle agenzie di rating. Dopo il diluvio.

Informazioni su matteolilorenzo

Architetto, Professore in Pensione (Politecnico di Torino, Tecnologia dell'Architettura), esperto in climatologia urbana ed edilizia, energia/ambiente/economia. Vivo in Australia dal 1993
Questa voce è stata pubblicata in Senza categoria. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...