MURO CONTRO MURO

images

 

Chi glielo spiega a Dimaio che Moody, Standard&Poor’s,  e tutte le altre agenzie di rating sono pirati, filibustieri e bastardi ma, finché il Pretore di Trani non vincerà la sua battaglia e li farà arrestare mandando il Sesto Alpini e la Marina Italiana a New York, saranno sempre loro a condurre la danza? E noi a ballare? E lui “sorride” mentre per le sue battute ci portano via miliardi.

E chi gli spiega che giudizi e classifiche delle agenzie di rating lo faranno anche sorridere… lui, ma mentre lui sorride contento e beato perché  “se quelli sono contro vuol dire che siamo sulla strada giusta…” i giudizi e classifiche si trasformano nel giro di pochi secondi in miliardi di Euro che i contribuenti italiani dovranno pagare per consentire a lui di sorridere beato nella sua tombale ignoranza?

Chi gli spiega che ogni cazzata che dice da sovranissimo ignorante ci costerà miliardi di Euro?

…e che gli 8 miliardi di reddito di cittadinanza farlocco, costeranno agli italiani 20 miliardi di interessi sul debito pubblico?

Chi spiega a Dimaio le nozioni elementari del funzionamento dei mercati finanziari dove non c’è nessun complotto contro di lui e Salvini ma solo freddi algoritmi che reagiscono automaticamente al terzo decimale senza ombra di ideologia, odio o amore?

Chi spiega a Salvini che se gli Italiani seguono il suo consiglio e comprano Buoni del Tesoro fanno un favore  agli speculatori e aumentano i loro margini di short sellers?

Ci sarà forse qualcuno che lo spiega (non Borghi e nemmeno Bagnai), ma il problema è se Dimaio e Salvini sono in grado o hanno voglia di capire la spiegazione.

Spiegare queste banalità che sono fattuali e si verificano di ora in ora nelle borse e sui mercati finanziari viene qualificato come gesto antitaliano, contro questo governo che ha vinto la povertàe che sta liberando il Paese dalla casta di aguzzini, ladroni, che ha detto basta alla “mangiatoia”.

Siamo d’accordo che ci vuole un cambiamento, ma non quello di dilettanti al governo. Volevamo serietà, competenza e saggezza, intelligenza e capacità negoziale e guarda cosa ci è toccato.

Se Salvini e Dimaio sono irremovibili e granitici e fanno finta di non capire (o non capiscono veramente) il rischio al quale stanno esponendo l’economia italiana e i soldi dei risparmiatori italiani, anche da parte Bruxellese c’è burocratismo e durezza.

Ora, da quando la storia è storia, i confronti muro contro muro (o mulo contro mulo). Non hanno mai visto vincitori, ma solo vinti.

Quindi conviene sempre trattare, conviene, negoziare, conviene trovare una intesa: il problema è che per negoziare ci vuole disponibilità intellettuale, politica, intelligenza, competenza, cultura e … mandato. Merce rara sia sui tavoli italiani che su quelli di Bruxelles.

Ora è noto che sulla necessità di rivedere i trattati dell’euro da Maastricht in poi c’è, nell’ambiente politico monetario europeo, quasi unanime consenso.

Bruxelles potrebbe offrire un impegno ad aprire un tavolo per la revisione dei trattati che regolano la moneta unica Europea in cambio della disponibilità italiana a rivedere la manovra perché rispetti la situazione attuale delle regole.

L’Europa offre una cosa che comunque andrà fatta prima o poi e i due muri italiani portano a casa una vittoria politica importante.

Siccome questa è una cosa intelligente è sicuro che non verrà fatta e i due muri andranno a sbattere con conseguenze catastrofiche e costose per tutti e due, ma soprattutto costose per l’Italia e i risparmiatori italiani. Con buona pace dei celoduristi al potere, che se ne fregano, non mollano e sorridono contenti.

(lorenzo matteoli)

Informazioni su matteolilorenzo

Architetto, Professore in Pensione (Politecnico di Torino, Tecnologia dell'Architettura), esperto in climatologia urbana ed edilizia, energia/ambiente/economia. Vivo in Australia dal 1993
Questa voce è stata pubblicata in Senza categoria. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...