Il prezzo degli affogati nel Mediterraneo

untitled-article-1429728548-body-image-1429729345…da 3500 a 5500 Euro l’uno secondo Salvini

 

La lettura dei quotidiani oggi è significativa del momento che stiamo vivendo.

  1. Il ministro degli interni che propone norme di “sicurezza” che prevedono la multa fino a 5500 Euro per chi “trasporta un migrante”. Di fronte a uomini donne e bambini che affogano chi li può salvare si vede condonata la multa se li lascia affogare. Salvini ha fissato il prezzo di ogni morto affogato nel Mediterraneo: da 3500 a 5500 Euro.
  2. Lo stesso ministro degli interni che in quattro mesi 2019 ha passato solo 17 giorni nel suo ufficio al ministero, sempre in giro per l’Italia su aerei ed elicotteri della polizia per partecipare a decine di eventi e manifestazioni del suo partito (211 di numero) associate furbescamente a un evento di ufficio.
  3. I due partiti al governo che chiedono ai vertici dei servizi di sicurezza (aka servizi segreti) le “dimissioni volontarie” per collocare ai loro posti uomini incompetenti, ma “allineati”. Ovviamente associando alla richiesta una implicita minaccia “…se no…” o un’altrettanto vergognosa promessa.
  4. La ricostruzione del ponte Morandi lenta e bloccata da lotte fra i vari poteri dello stato.
  5. I ministri del governo impegnati in un litigio elettorale permanente, sistematicamente assenti dai loro dicasteri, incapaci di affrontare in modo competente e responsabile il problema fondamentale del Paese: l’economia.

Sono molte le domande che ci si pongono di fronte a questo spettacolo di vergogna e quasi tutte senza risposta. Una dominante: come è possibile che di fronte a questa catastrofe etica e culturale prima ancora che politica, non si coaguli una solida, compatta, enorme maggioranza in grado di mandare a casa questa squallida associazione di arroganti incompetenti? Come è possibile che Salvini e Dimaio ancora trovino nelle piazze italiane migliaia di entusiasti ammiratori?

Non è necessario un grande acume politico per vedere l’arroganza, l’incompetenza, la oggettiva pericolosità di questo governo, basta il comune buonsenso e la normale decenza per vedere l’obbrobrio.

(lorenzo matteoli)

Informazioni su matteolilorenzo

Architetto, Professore in Pensione (Politecnico di Torino, Tecnologia dell'Architettura), esperto in climatologia urbana ed edilizia, energia/ambiente/economia. Vivo in Australia dal 1993
Questa voce è stata pubblicata in Senza categoria. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...