COVID19…poi faremo i conti

Maggio 15, 2020

Il Pianeta sta faticosamente uscendo dalla crisi pandemica Covid 19. Lo sconvolgimento politico, economico e sociale provocato dalla pandemia planetaria è di enorme portata e le previsioni su “come se ne uscirà” in quanto tempo e a quali costi, non sono difficili, sono impossibili.  I paesi che avevano credito sufficiente per farlo si sono indebitati a livelli storici mai raggiunti per sostenere aziende, occupazione, ordine sociale e per far fronte all’emergenza sanitaria e infrastrutturale. Debiti che necessariamente avranno conseguenze per generazioni sulla loro storia molto più serie di quelle sui loro bilanci. I paesi che non sono riusciti a sostenere l’impatto economico e sociale dell’emergenza soffriranno conseguenze drammatiche per tempi più lunghi ammesso che riescano a superare la congiuntura senza venire sconvolti dal caos assoluto. Ci saranno altre categorie oltre a quella di terzo e quarto mondo per definire la loro situazione. Uno scenario preciso allo stato attuale non è configurabile.

In queste prospettive si inquadra la azione attualmente impostata dagli Stati Uniti di Donald Trump (e appoggiata da diversi paesi fra i quali l’Australia) per una “inchiesta” rigorosa sulle responsabilità della Cina nell’origine del coronavirus.

La questione sta occupando spazi enormi sulla rete (cfr Plandemic) dove vengono proposte le tesi più strampalate e assurde che peraltro trovano enorme seguito di pubblico.

Si apriranno per analogia molti altri problemi sulle responsabilità di chi ha scatenato la Prima e la Seconda Guerra Mondiale, la Guerra in Corea, Vietnam, Afghanistan, di chi ha scatenato la Guerra del Golfo. Forse riusciremo anche a sapere chi è stato responsabile della Grande Crisi Finanziaria del 2008, della Rivoluzione Russa, Americana e Francese…

E via di seguito per molti altri episodi storici che hanno provocato milioni di morti, miseria per generazioni, arricchimenti epocali di pochissimi… e che in molti casi hanno anche portato libertà, democrazia, progresso e benessere per generazioni e per milioni di abitanti del Pianeta. 

Era ora che sul problema, dopo secoli di oscurità, si aprisse un costruttivo e risolvente dibattito.

Informazioni su matteolilorenzo

Architetto, Professore in Pensione (Politecnico di Torino, Tecnologia dell'Architettura), esperto in climatologia urbana ed edilizia, energia/ambiente/economia. Vivo in Australia dal 1993
Questa voce è stata pubblicata in Senza categoria. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...