I PERICOLOSI NEGAZIONISTI DEL COVID19

Ci sono milioni di persone che hanno il mal di testa e prendono panadol o cibalgina o aspirina.

Ci sono milioni di persone che hanno il raffreddore, il mal di gola, bruciori allo stomaco e prendono, aspirina, formitrol o alkaseltzer.

A nessuno viene in mente di denunciare il raffreddore, il malditesta o il bruciore di stomaco come pestilenze organizzate da un complotto di qualche strano potere finanziario, militare, subgovernativo, intergovernativo, superbancario o di qualche segreta setta, potere  finalizzato alla conquista del mondo. 

Chi lo facesse sarebbe considerato un povero cretino.

Nessuno organizza manifestazioni contro l’aspirina o contro il panadol o l’alcaseltzer, e chi lo facesse verrebbe considerato materiale da ricovero coatto.

Abbiamo una pandemia da virus diffusa in tutto il Pianeta con milioni di infetti e decine di migliaia di morti. Il virus è identificato e la sua responsabilità dei contagi e dei morti è documentata oltre ogni dubbio.

Il virus è molto più pericoloso della sua fase iniziale di febbre, tosse e difficoltà respiratorie: lascia danni seri e permanenti in tutti gli organi del corpo, ivi compreso il cervello. 

Da questo virus non si guarisce, mai completamente.

Per controllare il contagio è necessario portare mascherine che riducono del 90-95%  la diffusione del virus nell’ambiente da parte dei contagiati.

Le mascherine, riducendo drasticamente la quantità di carica virale immessa nell’ambiente da soggetti contagiati e ignari o da soggetti asintomatici, riducono la probabilità che la carica virale aggredisca gli altri soggetti presenti nell’ambiente.

Le mascherine vanno portate per proteggere gli altri e quindi, come conseguenza, noi stessi. 

Nel Western Australia, dove le misure sono state adottate e rispettate dalla gente (lockdown, mascherine, social distancing), siamo senza infezioni da quasi tre mesi, il contagio è bloccato e siamo tornati alla vita normale. Ovvero le misure servono.

Non so come sia nato e come sia documentato il movimento che sostiene che il covid19 non esiste, che le mascherine, lockdown, social distancing, quarantena…non servono e che la pandemia è una invenzione (di chi non si sa) per imporre la dittatura sanitaria, ma la cosa interessante è che, se effettivamente il complotto ci fosse, questo movimento di negazionisti anti-mascherina sembra essere il suo più potente strumento: infatti a seguito delle tesi (assurde) di questi fanatici complottisti aumentano i focolai di contagio e la diffusione del virus va fuori controllo….proprio quello che vorrebbero gli ignoti organizzatori del complotto che non esiste…., ma che i fanatici denunciano.

Una interessante nemesi: quelli che strillano e denunciano il complotto inesistente sono i più potenti strumenti di diffusione del contagio, innescano focolai, impediscono i tamponi che consentono di ricostruirne la traccia e di intervenire isolando i potenziali …”untori”.

Spesso lo slogan che questi diminuiti proclamano è quello della “libertà”, recentemente un loro noto leader Boris Johnson, lo ha citato. “Siamo liberi niente mascherina …” Bene ha sintetizzato il nostro Presidente Sergio Mattarella: “Non è libertà è quella di contagiare gli altri...”

Purtroppo, bloccare la follia dei cretini è impossibile: la stupidità come sempre vince, specialmente quando si associa all’egoismo e all’arroganza, come quasi sempre accade

lorenzo matteoli

Informazioni su matteolilorenzo

Architetto, Professore in Pensione (Politecnico di Torino, Tecnologia dell'Architettura), esperto in climatologia urbana ed edilizia, energia/ambiente/economia. Vivo in Australia dal 1993
Questa voce è stata pubblicata in Senza categoria. Contrassegna il permalink.

2 risposte a I PERICOLOSI NEGAZIONISTI DEL COVID19

  1. Daniela ha detto:

    il problema è che per la follia di alcuni ci devono rimettere persone che si comportano correttamente ovunque ( come in altri frangenti, ma questo è certamente più serio )
    proprio ieri ho cancellato un contatto su un social perchè denunciava il fatto di essere stato ripreso dal gestore di un bar perchè non indossava la mascherina; anzichè scusarsi ha inveito contro di lui e fiero della sua stupidità ha pure fatto il nome del bar, credendo di fare pubblicità negativa. Di gente così se ne può fare a meno visto che non sanno comportarsi civilmente.

  2. Purtroppo lai stupidità vince sempre …

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...