CONTE HA SPARIGLIATO

Genghis Khan

Mi piace Conte che rifiuta il giocone dei partiti e di Renzi! Prima non mi era mai piaciuto molto. Evidentemente succedono cose nel teatrino che non conosciamo. I “chiarimenti” offerti in TV  (che oramai sostituisce il Parlamento e le segreterie politiche) sono in pratica una riaffermazione della sua autorità, che si era andata “appannando” nelle ultime settimane sotto il fuoco incrociato di Renzi, PD e 5S,  implicito o esplicito.

Sia che questa riaffermazione sia il frutto di assicurazioni ricevute “in privato”, sia che risulti invece da una sua “assunzione di responsabilità”, è una svolta interessante nel bollito misto delle ultime settimane. Conte ha ribaltato il tavolo giocando le sue carte e Renzi deve ora verificare il suo bluff e il rischio che comporta. Rischio che, detto in pastasciutta, vuol dire la fine per esaurimento di credibilità, sua e del suo partitino.

Giorgia Meloni, bocciando la fregola poltronara di Salvini di fare governicchi con i voti dei “transfughi”, ha piantato un altro chiodo sul coperchio della scatolona di vermi confezionata da Renzi.

Dopo il Panettone di Natale ci saranno “interesting times” nel teatrino romano: una Befanaccia in agguato.

lorenzo matteoli

Informazioni su matteolilorenzo

Architetto, Professore in Pensione (Politecnico di Torino, Tecnologia dell'Architettura), esperto in climatologia urbana ed edilizia, energia/ambiente/economia. Vivo in Australia dal 1993
Questa voce è stata pubblicata in Senza categoria. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...