IL CROLLO DEI MAI E LA FORMULA DI DRAGHI

Whatever it takes

Il fascino della serietà e della competenza di Mario Draghi, l’evidenza della sua credibilità, costringono i vari cialtroni del teatrino a rimangiarsi le stupide affermazioni fatte nelle varie circostanze: mai con questo, mai con quello….

Sublime la cialtroneria del papeetaro che, nonostante le decine di documenti televisivi in rete dichiara di non avere mai detto ”no con tizio, no con caio”. La sua fiducia nella coglioneria del pubblico è l’immagine del suo profilo caratteriale: uno specchio.

Il grande entusiasmo per salire sul tranvai è la prova che l’opinione corrente è che si tratta di un veicolo “sicuro” e solido: nessuno vuole restare a terra.

Una situazione che comporta per il Premier incaricato qualche spinosa responsabilità: prendere tutti o escludere qualcuno?

Accettare la Lega insieme al PD? Insieme a Conte? Insieme ai bambocci sbandati dei 5S?…e la Bonino?…e Calenda?

La baruffa per salire sul tranvai offre una soluzione: le condizioni per salire le porrà Mario Draghi e saranno condizioni coerenti con il suo stile: “Whatever it takes”. Da intendersi in altro modo rispetto al discorso di Londra: what it takes lo dico io.

Se ci sarà la Lega sarà quella di Giorgetti e non quella del papeetaro, e anche la Lega di Giorgetti sarà marcata stretta da wahtever it takes. Lo stesso vale per i 5S e i loro puerilismi, per il PD e le sue vaghezze…e tutti gli altri.

Le regole dettate da Draghi saranno  la “formula” del governo, e la sua storia fa testo.

 Per salire sul tranvai di Draghi si deve pagare un biglietto: il costo si chiama competenza, serietà, professionalità…

Forse non tutti dispongono di quella moneta.

Buon lavoro a Mario Draghi!

Mario Draghi

The collapse of the “never” sayers, and Draghi’s “standard. 

Mario Draghi’s charm, seriousness and competence, the evidence of his credibility, force the various scoundrels of the political theater to retract the stupid statements previously made in various circumstances  …  never with this, never with that … like the sublime moron the papeetaro [1](Salvini) who, despite dozens of his television interviews, declares that he never said “not with Joe, not with Jim”.  His trust in the public foolishness is a mirror of his own character profile. 

The frenzy to get on the bandwagon proves that it is a “safe” and solid vehicle:  nobody wants to miss it.  The situation entails some thorny responsibility for the Premier in charge: to take everyone or exclude someone; to accept the League together with the PD;  with Conte;  with the stragglers of the 5S; with Emma Bonino, and Calenda? 

The struggle to get on the bandwagon also offers a solution. The conditions for boarding will be dictated by Mario Draghi and they will be conditions consistent with his style: “Whatever it takes”, with a different meaning from the London speech, which is: I say what it takes.

If there will be the League, it will be Giorgetti’s League and not the papeetaro’s, and Giorgetti’s League too will be ruled by what it takes dictated by Mario Draghi.  The same applies to the 5S and their puerilisms, to the PD vagueness, and to all the others. 

The rules dictated by Draghi will be the “standard” of the government, and his political history is the reference to understand what it will mean. 

To board Draghi’s bandwagon you have to buy a ticket:  the cost is called competence, seriousness, credibility, professionalism.  Not everyone has that currency.  Draghi will grant credit, but not for free, as any good banker would do.

Good work Mario Draghi!  

lorenzo matteoli


[1] Papeetaro (the guy from the Papeete) Papeete is the beach resort  close to Rimini where Mr Salvini  during an obscene party (2019) while drunk and dancing with an escort asked for the “total political powers” to rule Italy. He had to resign.

Informazioni su matteolilorenzo

Architetto, Professore in Pensione (Politecnico di Torino, Tecnologia dell'Architettura), esperto in climatologia urbana ed edilizia, energia/ambiente/economia. Vivo in Australia dal 1993
Questa voce è stata pubblicata in Senza categoria. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...