SE NON ORA,QUANDO?

Mario Draghi

Dopo la presentazione del Governo da parte del Primo Ministro Mario Draghi.

Se l’Italia non riesce a impostare un nuovo corso della sua cultura politica con questo leader, se continueranno le lotte di corridoio dei “capicorrente”, l’antagonismo demagogico, per guadagnare un titolo sulla cronaca quotidiana, del patetico bagonghi travestito da poliziotto, se non si sarà capaci di rinunciare al papeetarismoda spiaggia, tette, culi, mojito e pieni poteri, se i leaderini di borgata continueranno a immaginarsi nuovi Che Guevara, siamo davvero spacciati.

Giorgia Meloni  su La Repubblica di oggi si lamenta perché la “politica” non è capace di produrre i suoi leader e ci si deve rivolgere a un banchiere non eletto… io mi chiedo dove ha vissuto Giorgia Meloni negli ultimi dieci anni se non si è resa conto che “questa” politica, fatta da Salvini, Dimaio, Dibattista, Crimi, Lezzi, Casaleggio, Conte…etc. rappresenta il livello massimo di degrado dell’istituto della democrazia in Italia…i leader che esprime sono soggetti che sculettano sulle spiagge, e chiedono …i pieni poteri. O, forse peggio, ingenui esaltati e arroganti che vogliono imporre una piattaforma informatica manipolata come strumento per la democrazia diretta.

Arrivano al Parlamento rappresentanti, filtrati dai talk show televisivi, incompetenti, ignoranti, presuntuosi che pretendono di governare applicando slogan da assemblea di scuola media. 
Quali leader si aspetta di trovare Giorgia Meloni?

La competenza, l’economia, i fatti, la storia, i mercati, sono luogo di voluta, vantata, ignoranza. 

Gli “economisti” che consigliano il governo di uscire dall’euro propongono strumenti che sono equiparabili alla truffa delle “tre carte” (i minibot di. Borghi) e chiedono credibilità. 

La gestione della pandemia è stata una mostruosa palestra di demagogia, incertezze e arroganza, costata decine di migliaia di morti.

I problemi si trascinano per anni irrisolti al costo di centinaia di miliardi di euro: Alitalia, ILVA, Autostrade, Sanità, Giustizia, Scuola, Ricerca…

Quali grandi, capaci leader, onorevole Meloni, hanno espresso gli ultimi governi italiani? Letta, Renzi, Conte1? Conte 2? Con ministri come Salvini, Dimaio, Bonafede, Toninelli, Azzolina?

Per non parlare dei precedenti trenta-quaranta anni di degrado della democrazia.

Mario Draghi ha un compito difficilissimo, reso ancora più difficile, se possibile, da soggetti inaffidabili, stupidamente irresponsabili, che fingendosi alleati, boicottano per guadagnare voti con la demagogia più squallida. La dimensione della visione politica di Salvini.

Il problema “Italia” è immane.

Auguri a Mario Draghi e a noi.

Lorenzo Matteoli

Informazioni su matteolilorenzo

Architetto, Professore in Pensione (Politecnico di Torino, Tecnologia dell'Architettura), esperto in climatologia urbana ed edilizia, energia/ambiente/economia. Vivo in Australia dal 1993
Questa voce è stata pubblicata in Senza categoria. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...