IL SACCHEGGIO ROMANO

Uno dei due Rosai alla Stazione di Firenze

Da anni alla RAI a Roma saccheggiavano le sedi senza che nessuno se ne accorgesse (? non credibile). Bastava staccare i quadri d’autore comprati con i soldi della RAI sostituirli con stampe da poche centinaia di vecchie lire e portarseli a casa, tenerseli o venderli (un Rosai venduto a suo tempo per 25 milioni il responsabile confesso …il reato? prescritto.)

La vicenda è stata scoperta “per caso” (? non credibile) perché uno dei quadri sostituiti è caduto per terra (nemmeno riattaccato bene dal ladro) e si è visto trattarsi di copia cartacea e non di tela originale).

In considerazione del livello etico dei fedeli “dipendenti RAI” forse sarebbe il caso di fare una indagine in tutte le sedi RAI e magari estenderla a banche e istituzioni statali di vario genere e andare a vedere quante “copie” ci sono attaccate ai muri invece di quadri veri.

Non credo che l’episodio RAI Roma sia isolato.

Viva l’Italia!

lorenzio matteoli

Ecco i due Rosai dietro la cassa del Bar alla Stazione FFSS di Firenze SM Novella

PS non molti sanno che sulla parete dietro la cassa del caffe alla Stazione di SM Novella di Firenze ci sono due grandi quadri di Ottone Rosai (non si può rubare)

Informazioni su matteolilorenzo

Architetto, Professore in Pensione (Politecnico di Torino, Tecnologia dell'Architettura), esperto in climatologia urbana ed edilizia, energia/ambiente/economia. Vivo in Australia dal 1993
Questa voce è stata pubblicata in Senza categoria. Contrassegna il permalink.

2 risposte a IL SACCHEGGIO ROMANO

  1. Erica Giacosa ha detto:

    Bei tempi quando vicedirettore generale era Bruno Vasari (che buona parte di quella collezione e di quei quadri fece comperare). Ma era un altro tipo di uomo, e meno male che non assiste

    >

  2. matteolilorenzo ha detto:

    Cara Erica, riuscirà Mario Draghi a salvare questo Paese ? O cadremo nella palude del leccatore di rosari?

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...