ANALISI VISCERALE

TEMPI OSCURI

Applicare all’analisi politica (critica, valutazione e previsioni) le proprie personali categorie, sentimenti, opinioni o gut thinking è, nella generalità dei casi, un errore.

Definire “generalità dei casi”.

Si dovrebbero applicare categorie di logica rigorosa, economia, sociologia, statistica, situazione internazionale, schieramenti macroeconomici, storia…

Quando però si legge la cronaca di quello che è avvenuto ieri in Parlamento, l’appello al rigore di una analisi logica, sistematica …”scientifica”  suona ridicolo, surreale. Ingenuo illuminismo, avrebbero detto i compagni del PCI 1970, stoicamente fedeli al dettato storicista marxiano, la loro incrollabile “verità in tasca”.

Se l’illuminismo era ingenuo, il marxismo e la sua “interpretazione scientifica” della storia, era “lunare”. E lo è tuttora con pesante documentazione …fattuale. Non storica.

In breve: le cose italiane attuali impongono l’unica “ratio” possibile: l’analisi viscerale. Altre ipotesi sono irrilevanti.

Analizzare logicamente il comportamento grillino-contiano è un esercizio assurdo, inutile.

Quindi: la mia ipotesi viscerale è che l’elettorato italiano sia nella “generalità dei casi” un impasto ragionevole e di buon senso.

Definire ragionevole e di “buon senso”.

Se questo assunto è verosimile, se ne possono trarre alcune conclusioni. Viscerali e illogiche.

Di fronte a programmi di “buon senso” l’elettorato punirà senza misericordia i grillini e quello che resta di loro. Conte ha finito la sua carriera politica. Che non avrebbe mai dovuto cominciare se non fosse stato per la ignoranza e dabbenaggine di chi a suo tempo lo ha scelto.

La Lega salviniana sarà azzerata e si salverà la lega “amministrativa” Zaia, Fedriga, Giorgetti, se riuscirà a neutralizzare l’arroganza incompetente papeetara.

Il PD tenue di Letta, se riuscirà a produrre un progetto socialdemocratico di “buon senso”, potrà tornare ad essere quello che si vantava di essere: un partito a vocazione governativa.

Il vero pericolo per uno svolgimento progressista del Paese è Giorgia Meloni che riesce a nascondere la sua cultura politica reazionaria e gretta dietro a un velo di finto “buon senso”.

Denunciare la finzione.

Tutto questo se la mia ipotesi viscerale sull’elettorato italiano si dovesse dimostrare “verosimile”. Se così non fosse ci aspettano tempi oscuri.

lorenzo matteoli

PS Considero i numeri delle amministrative del 12 giugno 2022 un sondaggio credibile. Viscerale.

Informazioni su matteolilorenzo

Architetto, Professore in Pensione (Politecnico di Torino, Tecnologia dell'Architettura), esperto in climatologia urbana ed edilizia, energia/ambiente/economia. Vivo in Australia dal 1993
Questa voce è stata pubblicata in Senza categoria. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...