DODICI GIORNI AL VOTO

CARLO CALENDA

Meloni: finta moderata, reazionaria sovranista seguace di Orban, ci butta fuori dall’Europa, pericolosa manipolatrice del PNRR, ambigua sui diritti, amicizie antiche e radici ideologiche molto poco raccomandabili che cerca di rinnegare. 

Salvini: ammiratore puerile di Putinlegato a Russia Unita partito di Putin, ammiratore di Trump golpista USA, bigotto demagogo baciatore di rosari e santini, anti-europa, anti-euro con Bagnai e Borghi.

Berlusconi: amico di Putin, responsabilità catastrofiche come primo ministro italiano, conflitti di interessi monumentali, ottimo organizzatore di cene e feste con belle e generose ragazzone. Gode di meritata pessima stampa europea. 

Conte: voltagabbana sistematico, bugiardo professionale, amico di Trump, amico di Putin, arrogante e crassamente incompetente, per il profilo completo vedi cosa dice di lui Grillo.

Il 25 Settembre

vota AZIONE di Calenda-Renzi,

competenza e responsabilità!

Lorenzo Matteoli

Informazioni su matteolilorenzo

Architetto, Professore in Pensione (Politecnico di Torino, Tecnologia dell'Architettura), esperto in climatologia urbana ed edilizia, energia/ambiente/economia. Vivo in Australia dal 1993
Questa voce è stata pubblicata in Senza categoria. Contrassegna il permalink.

2 risposte a DODICI GIORNI AL VOTO

  1. Antonio Casella ha detto:

    Caro Lorenzo
    Leggo spesso il tuo blog con piacere. Tuttavia non condivido il tuo parere su Renzi. Competente e responsabile di certo non lo e’. Giusto ieri si vantava di aver fatto cadere 3 governi!
    Un caro saluto
    Antonio

  2. matteolilorenzo ha detto:

    Caro Antonio bisogna vedere quali governi ha fatto cadere! Un governo Letta che era in stallo completo e due governi Conte uno con salvini Dimaio e l’altro con PD quest’ultimo per far venire Draghi. Se ascolti le sue interviste e leggi il suo sito ti rendi conto che Renzi è uno dei pochi che pensa. È toscano e decisamente molto sicuro di se per questo è antipatico a molti. Ha commesso un errore grave il referendum che non ha saputo gestire ma quelle riforme della Cistituzione sono ancora da fare.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...